...Allora Gesù disse loro apertamente: “Lazzaro è morto e io sono contento per voi

di non essere stato là, perché voi crediate. Orsù, andiamo da Lui! ”...

 

...Venne dunque Gesù e trovò Lazzaro che era già da quattro giorni nel sepolcro...

 

...Marta, come seppe che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa.

 

Marta disse a Gesù: “Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto!

Ma anche ora so che qualunque cosa chiederai a Dio, Egli te la concederà”.

Gesù le disse: “Tuo fratello risusciterà”.

Gli rispose Marta: “So che risusciterà nell’ultimo giorno”.

 

Gesù le disse: “Io sono la Risurrezione e laVita;

chi crede in me, anche se muore, vivrà;

chiunque vive e crede in me non morirà in eterno.

Credi tu questo?”.

 

Gli rispose: “Sì, o Signore, io credo che Tu sei il Cristo,

il Figlio di Dio che deve venire nel mondo”...

 

...Maria, dunque, quando giunse dov’era Gesù, vistolo si gettò ai suoi piedi dicendo:

“Signore, se tu fossi stato qui mio fratello non sarebbe morto!”. 

Gesù allora, quando la vide piangere e piangere anche i Giudei che erano con lei,

si commosse profondamente, si turbò e disse: “Dove l’avete posto?”.

Gli dissero: “Signore, vieni a vedere”. Gesù scoppiò in pianto...

 

...Intanto Gesù, ancora profondamente commosso, si recò al sepolcro; era una grotta

e contro vi era posta una pietra. Disse Gesù: “Togliete la pietra”. Gli rispose Marta,

la sorella del morto: “Signore, già manda cattivo odore perché è di quattro giorni”.

 

Le disse Gesù: “Non ti ho detto che, se credi, vedrai la gloria di Dio?”.

 

Tolsero dunque la pietra. Gesù allora alzò gli occhi e disse:

“Padre , ti ringrazio che mi hai ascoltato. Io sapevo che sempre mi dai ascolto,

ma l’ho detto per la gente che mi sta attorno, affinché credano che Tu mi hai mandato”.

 

E detto questo gridò a gran voce:” Lazzaro, vieni fuori!”.

Il morto uscì, con i piedi e le mani avvolte in bende,

e il volto coperto da un sudario.

Gesù disse loro: “Scioglietelo e lasciatelo andare”.

 

Ritorna alla pagina iniziale