Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate

all’orecchio predicatelo sui tetti. ...Non c’è nulla di nascosto che non sarà

svelato, né di segreto che non sarà conosciuto.

 

...E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno

potere di uccidere l’anima; temete piuttosto colui che ha il potere

di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna (all’inferno)

 

...Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò

davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti

agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli.

 

Siate pronti, con la cintura ai fianchi e le lucerne accese; siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze, per aprirgli subito, appena arriva e bussa. Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità

vi dico, si cingerà le sue vesti, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!

 Sappiate bene questo: se il padrone di casa sapesse a che ora viene il ladro,

non si lascerebbe scassinare la casa. Anche voi tenetevi pronti, perché il Figlio

dell’uomo verrà nell’ora che non pensate.

 

Ritorna alla pagina iniziale